International
Master in
Cinema
Studies

Università degli Studi di Udine

it | en

Il DIUM occupa una posizione di rilievo a livello nazionale per gli studi e la formazione di ordine storico-filologico, archeologico e storico-artistico (di cui fanno parte anche gli studi sul cinema, la fotografia, la televisione e i nuovi media), nelle materie letterarie, nei beni culturali, negli studi sociali, nelle digital humanities e nell’alfabetizzazione digitale (digital literacy), nella comunicazione e nella multimedialità. Su queste basi fornisce le condizioni migliori per sviluppare in chiave interdisciplinare i saperi umanistici e le discipline sociali, all’interno di un quadro di riferimento internazionale e in profonda integrazione con le sollecitazioni che provengono dal territorio e dalle innovazioni tecnologiche.

Nell’ambito degli studi cinematografici e audiovisivi, l’offerta didattica e di ricerca del dipartimento comprende tre livelli di formazione: il corso di laurea triennale (BA) in DAMS – Discipline della musica, dello spettacolo e del cinema; il corso di Laurea Magistrale (MA) in Scienze del patrimonio audiovisivo e dei nuovi media – International Master in Cinema and Audiovisual Studies – IMACS (in duplice modalità internazionale e nazionale) e il Dottorato di ricerca in Studi Storico-artistici e Audiovisivi. Il sistema avanzato di formazione costituito dalle Lauree (BA, MA), dal Dottorato e dai Laboratori garantisce alti livelli formativi e alti risultati nel campo della ricerca. Gli studenti della Laurea Magistrale sono direttamente coinvolti in progetti di ricerca, e hanno la possibilità di svolgere tirocini già con una rodata capacità pratica e con una buona consapevolezza dei protocolli e dei metodi da adottare. Per questo motivo, i nostri studenti sono molto ricercati da strutture archivistiche, museali e laboratoriali europee. L’offerta formativa comprende, inoltre, la scuola internazionale di alta formazione FILMFORUM dedicata a vari aspetti della cultura cinematografica e al rapporto cinema/arti visive contemporanee che si propone di saldare ricerca, diffusione della conoscenza ed esposizione spettacolare.

Il Corso di Studi Magistrale in Scienze del patrimonio audiovisivo e dei nuovi media si svolge in doppia modalità, nazionale e internazionale. Il percorso internazionale – International Master in Cinema and Audiovisual Studies (IMACS) – rilascia un titolo congiunto/multiplo (joint degree) con una estesa rete di università europee e nordamericane.

Il Corso forma figure professionali, specializzate nella conoscenza e nell’uso dei nuovi media, nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio culturale audiovisivo e nelle pratiche creative e cura- toriali dell’industria culturale, nel settore pubblico e privato.

Il corso realizza una convergenza tra tradizione umanistica, inno-vazione tecnologica e attività pratiche e laboratoriali, per consentire al laureato di operare con funzioni di alto livello scientifico, curatoriale, tecnico e organizzativo. Due le maggiori aree di apprendimento, in relazione agli sbocchi professionali: patrimonio audiovisivo (corsi di metodologia storica, di ricerca archivistica, di storia e archeologia dei media, di filologia ed editoria, laboratori di digitalizzazione, restauro, riutilizzo e valorizzazione) e pratiche dei nuovi media (arte contemporanea, media art, cinema e arti visive, tecnologie dei media, narrazione transmediale).

Le metodologie didattiche sono innovative, fondate cioè sulla partecipazione e la cooperazione da parte degli studenti in seminari intensivi, esercitazioni pratiche, didattica laboratoriale, ricorso a esperti e professionisti del settore.

La partnership internazionale – International Master in Cinema and Audiovisual Studies (IMACS) – garantisce la possibilità di maturare competenze di respiro internazionale sul piano storiografico, teorico e applicato nella creazione di installazioni e progetti multimediali; nell’organizzazione di festival e di programmazioni cinematografiche e televisive; nella gestione di archivi, musei, collezioni; nel restauro e valorizzazione di opere su diversi formati (pellicola, video, digitale). La stretta connessione tra il corso e le realtà istituzionali e produttive del settore consente agli studenti di entrare in immediato contatto (attraverso stage, collaborazioni, progetti di ricerca, convegni, workshop, programmi di mobilità internazionale) con gli ambiti accademici, professio- nali, aziendali, archivistici e museali.